Area Riabilitazione

AIFI, AIP, AIORAO, AITNE, AITeRP , AITO, ANUPI TNPEE, FLI, AMPI, ANEP

Le Associazioni delle Professioni dell’ Area Riabilitazione che aderiscono al CO.GE.A.P.S. sono:

  • associazione italiana fisioterapisti AIFI per i fisioterapisti;
  • federazione logopedisti italiana FLI i per logopedisti;
  • associazione italiana ortottisti ed assistenti oftalmologici AIORAO per ortottisti;
  • associazione italiana podologi AIP e associazione mercurio podologi internazione AMPI per i podologi;
  • associazione italiana terapisti della neuro e psicomotricita’ dell’età evolutiva AITNE e associazione nazionale unitaria terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva italiani ANUPI TNPEE per i terapisti della neuro e psicomotricita’ dell’eta’ evolutiva;
  • associazione italiana terapisti della riabilitazione psichiatrica AITeRP per i terapisti della riabilitazione psichiatrica;
  • associazione terapisti occupazionale AITO per i terapisti occupazionali;
  • associazione nazionale educatori professionali ANEP per gli educatori professionali.

I professionisti dell’ area svolgono con titolarità e autonomia professionale, nei confronti dei singoli individui e della collettività, attività dirette alla cura, alla riabilitazione e a procedure di valutazione funzionale, al fine di espletare le proprie competenze, previste dai relativi profili professionali.

L’AIFI, FLI, AIP, AITNE, ANUPI TNPEE, AITeRP, AITO, hanno aderito al Corsorzio CO.GE.A.P.S. considerando che i processi di certificazione/accreditamento delle strutture sanitarie non possono essere disgiunti dall’accreditamento/formazione continua dei Professionisti ai fini del miglioramento della qualità. Lo stesso progetto di Educazione Continua in Medicina, vale a dire la formazione permanente nel campo delle Professioni Sanitarie, deve rispondere alle esigenze di garantire alla collettività il mantenimento delle competenze professionali di tutti i professionisti.

Come tale, esso si configura come un elemento di equità sociale; elemento caratterizzante del programma è la sua estensione a tutte le professioni sanitarie, quindi, potrà essere uno degli strumenti di garanzia della qualità dell’esercizio professionale, divenendo un momento di sviluppo di una nuova cultura della responsabilità e del giusto riconoscimento della buona pratica, necessario per professionisti e per i cittadini.